Trova il testo che ti interessa Cerca Apri il glossario Usa la calcolatrice Button

Sei in: Sfera docenti / Visioni Condivise

Percorsi di scrittura per comunicare, inventare, imparare

Attività e prove di verifica dalla primaria al biennio della secondaria di secondo grado

Daniela Bertocchi, Silvana Citterio, Roberto Didoni

Testo in lavorazione.

maggiori informazioni

vai ai moduli

Percorsi di scrittura per comunicare, inventare, imparare



Lezione aperta

Maria Grazia Fiore

Il testo è in lavorazione e parzialmente online.

maggiori informazioni

vai ai moduli

Lezione aperta

di Maria Grazia Fiore


«Si parla di setting, dunque, alludendo all’insieme delle condizioni organizzative e mentali che definisce un certo modo di fare qualcosa insieme. Esso rappresenta lo scenario, il luogo, il tempo e le condizioni in cui si svolge un’azione relazionale (Rezzara e Cerioli 2004, 199). Tale scenario – all’intersezione della dimensione sociale, culturale e cognitiva del processo di insegnamento/apprendimento (Massa 2004, 180) – viene idealmente strutturato da Rezzara e Cerioli (2004, 198-199) in una serie di cornici concentriche che rappresentano l’architettura in cui viene incastonato il “fatto didattico”, a cui forniscono la “struttura topologica” del setting, il “progetto strutturale” e “l’area degli atteggiamenti”. Ciò che mi propongo, in queste pagine, è annotare riflessioni, strumenti di mediazione ed esperienze di formazione scaturite dalla mia attitudine professionale a cercare di andare sempre oltre l’orizzonte noto, a imparare qualcosa di più rispetto a quanto già appreso, manipolando in diverse maniere gli elementi di questo setting relazionale in cui mi trovavo a muovermi. È per questo che i percorsi di lettura si dirameranno secondo la tripartizione proposta da Rezzara e Cerioli (e che ho ridefinito nei termini di “spazio”, “techne” e “sguardo”), mettendo così in evidenza quale elemento ho – in prima battuta – volontariamente o casualmente modificato, per declinare il fatto didattico secondo piste che, in quel momento, mi sembravano congruenti ad una disposizione di apertura all’alterità, al non-programmato, alla scoperta…» [estratto dall’introduzione al testo]

BBN editrice, Torino 2012.

ISBN: 978-88-6404-052-3



Mappe Mentali

Una introduzione

Davide Mana

Il testo ci introduce in maniera semplice ed essenziale all’uso delle mappe mentali e alla scoperta delle loro potenzialità e criticità in un mondo che pensa “lineare”.

maggiori informazioni

vai ai moduli

Mappe Mentali

Davide Mana – micropaleontologo, scrittore e traduttore – si interessa da sempre di scienza e dell’applicazione delle nuove tecnologie alla didattica e alle scienze naturali. Fautore dell’approccio interdisciplinare e sistemico alla conoscenza, ci introduce in maniera semplice ed essenziale all’uso delle mappe mentali e alla scoperta delle loro potenzialità e criticità in un mondo che pensa “lineare”.


Testo curato da Maria Grazia Fiore

BBN editrice, Torino (2011).

ISBN: 978-88-6404-047-9

COMMON CREATIVE BY-NC-ND 2.5



MODULI FREE RILASCIATI CON LICENZA CREATIVE COMMONS

Chiudi il menu

  • Trova il testo che ti interessa
  • Cerca
  • Apri il blocco appunti
  • Apri il glossario
  • Usa la calcolatrice
  • I tuoi amici
  • I tuoi gruppi