didasfera - ambiente didattico digitale - logo

SFOGLIA IL CATALOGO

Secondaria II grado / Matematica e Fisica

Storia delle idee

Conversazioni filosofico-matematiche sui grandi temi del pensiero occidentale

Autore/i: Maurizio Chatel, Marcello Ciancio

Conversazioni filosofico-matematiche sui grandi temi del pensiero occidentale: filosofia e matematica per il terzo e il quarto anno del liceo.

maggiori informazioni

vai ai moduli

Storia delle idee

È stato presentato a Didamatica (Pisa, 7/8/9 maggio 2013) il progetto Storia delle Idee vincitore di una delle gare di “Editoria digitale scolastica” lanciate nell’ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale del MIUR.

L’obiettivo dell’azione è la realizzazione di un prodotto che sia progettato in un’ottica di trasversalità rispetto alle differenti discipline scolastiche e che consenta di affrontare una porzione consistente del curricolo; un prodotto che sia funzionale al conseguimento di competenze ed abilità e che contribuisca efficacemente alla realizzazione/organizzazione di nuovi ambienti di apprendimento.

Le discipline contemplate dalla gara, lanciata dal liceo scientifico Vieusseux di Imperia, erano filosofia e matematica per il terzo e il quarto anno del liceo.

Il progetto Storia delle idee sviluppa quattro temi tra loro correlati, due dei quali ad ampio contenuto scientifico-matematico:

– Conversazione sull’Infinito

– Conversazione sul Bene

– Conversazione sulla Libertà

– Conversazione sulla Scienza.

Il progetto è stato concepito e sviluppato a partire dalle caratteristiche “liquide” del testo digitale, che ne permettono diversi gradi di personalizzazione della sua forma quanto del suo contenuto e che caratterizzano l’ambiente didattico digitale DidaSfera.

A partire dunque da una struttura tecnologica che non rinchiude i contenuti in rigidi recinti disciplinari ma ne agevola piuttosto la connessione a diversi livelli di granularità e approfondimento nonché l’interazione significativa tra codici diversi, i contenuti di filosofia e di matematica sono stati progettati in modo da consentire un confronto continuo, sia a livello di sviluppo “sinottico” delle tematiche disciplinari abbinate, che nel parallelismo interdisciplinare dei concetti più rilevanti.

L’impostazione metodologica del progetto si rifà al modello critico-ermeneutico di Richard Rorty, e in modo particolare al suo concetto di ‘conversazione’, intesa come un nuovo modo di intendere la ricerca speculativa alla luce della teoria wittgensteiniana dei Giochi linguistici.
L’intenzione degli autori è quella di superare l’impostazione storicista della disciplina, a favore di una visione dei problemi filosofici più dinamica e più aderente al vissuto. In quest’ottica, il pensiero filosofico appare non più come una successione di autori e di testi, ma come un luogo di dibattito (un’agorà) attorno ai grandi temi dell’esistenza e della conoscenza umane, rivisitati in modo non specialistico ma dialettico e narrativo, come dev’essere ogni dialogo che tenta di spiegare il senso delle cose. Più che fornire definizioni, lo scopo della Storia delle idee è quello di coinvolgere lo studente in un processo di identificazione, grazie a una continua ricerca di attualizzazione dei problemi proposti.

Il progetto è stato realizzato in partnership con Extra e mantenendo un dialogo costante con i docenti del liceo Vieusseux. Inoltre una partnership con ItalianMood ci ha consentito di realizzare anche un ambiente virtuale 3D al quale è stato dedicato QUESTO blog.


Matematica in rete

Corso di matematica per il biennio della secondaria di II grado

Autore/i: Marcello Ciancio

Matematica in rete nasce dall’esperienza di un docente di matematica; ogni capitolo di teoria è stato predisposto utilizzando le reali spiegazioni del docente in aula, risistemate e corredate da numerosi esercizi svolti.
Gli esercizi presentano una gradualità di difficoltà mirata alla crescita della preparazione degli allievi.
Matematica in rete è un libro di testo liquido, in quanto viene presentato come un testo multimediale contenente link interni tra i vari capitoli, al glossario e a numerosi altri siti o video in rete in modo da diventare una mappa per l’apprendimento della matematica.

maggiori informazioni

vai ai moduli

Matematica in rete

Il libro di testo Matematica in rete nasce dall’esperienza sul campo di un docente di matematica che, dopo alcuni anni di insegnamento, si è reso conto che i libri di testo tradizionali, per vari motivi, venivano utilizzati quasi esclusivamente come eserciziari. Un libro di testo dovrebbe tenere conto di due obiettivi fondamentali:

  • La fruibilità diretta da parte dell’allievo, utilizzando un linguaggio comprensibile per la sua età.
  • I libri di testo tradizionali spesso non permettono al docente di spiegare un argomento seguendo passo passo la parte di teoria. Ecco il secondo obiettivo, la possibilità da parte del docente di proporre ogni lezione utilizzando esattamente come traccia la parte di teoria di ogni capitolo.

I precedenti obiettivi sono collegati tra loro: se il docente segue la parte di teoria del libro durante la spiegazione risulta poi più semplice anche per l’allievo seguire il testo; inoltre se un allievo è assente riesce a studiare gli argomenti svolti perché il linguaggio utilizzato è adatto alla sua età.
Nulla può sostituire la spiegazione del docente nell’apprendimento della disciplina, specialmente per i ragazzi che frequentano i primi anni delle scuole superiori. È proprio per questo che ogni capitolo di teoria è stato predisposto utilizzando le reali spiegazioni del docente in aula, risistemate e corredate da numerosi esercizi svolti. L’autore, in base alla sua esperienza, ha ritenuto di non dover seguire nelle sue spiegazioni la didattica tradizionale per alcuni argomenti, pertanto Matematica in rete riflette l’impostazione, talvolta personale, dell’autore riguardo alla didattica della matematica.
Prima di preparare la parte di esercizi relativa a ogni capitolo sono state definite le competenze che un allievo dovrebbe raggiungere, in maniera che gli esercizi proposti siano mirati al raggiungimento delle competenze precedentemente definite. Per la definizione della parte di esercizi relativa a ogni capitolo si è evitato di proporre solo esercizi troppo facili o troppo difficili, così che gli esercizi proposti presentino una gradualità di difficoltà mirata alla crescita della preparazione degli allievi.
Il testo Matematica in rete non è solo un libro di testo. È un testo liquido, multimediale che contiene link interni tra i vari capitoli, corredato da un glossario che offre chiarimenti sui termini specifici della disciplina. La struttura del testo liquido permette una navigazione interna molto semplice che consente di ripassare gli argomenti di volta in volta necessari al progressivo apprendimento della disciplina.
I ragazzi di oggi amano navigare su Internet, ma non sempre le informazioni alle quali accedono durante la loro navigazione sono utili alla loro crescita culturale o personale. I numerosi link ad altri siti o a video presenti nella sezione Sitografia di ogni capitolo hanno come scopo quello di stimolare la loro curiosità per approfondire i vari argomenti proposti.

Marcello Ciancio


TUTTO SU
DIDASFERA

ENTRA IN
DIDASFERA

DIDASFERA
KIDS